Riscossione: il 15 ottobre termina la sospensione. Pagamenti entro il 30 novembre

Studio Buscema e Associati - Catanzaro - News - Riscossione: il 15 ottobre termina la sospensione. Pagamenti entro il 30 novembre

Il 15 ottobre termina il periodo di sospensione relativo alla riscossione dei versamenti presso l’agente della riscossione.

Non è stato infatti prorogato il termine della sospensione, da ultimo differito al 15 ottobre dal D.L. n. 104/2020.

Ricordiamo che ai sensi dell’articolo 68 del decreto legge 18/2020, i versamenti sospesi dovranno essere effettuati entro il mese successivo a quello in cui termina la sospensione.

Dovranno pertanto essere effettuati entro la fine del mese novembre 2020 i pagamenti sospesi durante il periodo emergenziale relativi a cartelle di pagamento, avvisi di addebito, dilazioni e le altre somme da pagare all’agente della riscossione.

Purtroppo non è prevista alcuna rateazione dei debiti sospesi per cui occorre procedere al pagamento delle somme sospese in un’unica soluzione.

Slitta sempre al 15 ottobre 2020 il termine di decadenza delle dilazioni in essere alla data dell’8 marzo 2020 e di quelle concesse fino al 15 ottobre 2020.

La decadenza del beneficio della rateazione accordata dall’agente della riscossione e gli altri effetti di legge legati alla decadenza si verificano in caso di mancato pagamento di dieci rate anche non consecutive (anziché cinque rate, come normalmente previsto).

Ci sarà tempo fino al 10 dicembre, invece, per il pagamento delle rate con scadenza nel 2020 dovuti per le seguenti domande di definizione agevolata:

  • rottamazione ter;
  • saldo e stralcio .

​Il pagamento entro il 10 dicembre 2020 sarà considerato tempestivo ai fini della conservazione dei benefici previsti dalle istanze di definizione agevolata.

Studio Buscema e Associati